IL SANTO DEL GIORNO 4 aprile

Sant' Isidoro di Siviglia, Vescovo e dottore della Chiesa

Protettore di internet, programmatori e studenti

Nacque a Cartagena nel 560 circa, da una illustre famiglia, imparentata con la casa regnante. Ebbe 3 fratelli, tutti santi. Isidoro venne educato nella pietà e negli studi dai suoi fratelli Leandro e Fulgenzio. Imparò la lingua greca, ebraica e latina e si specializzò nel diritto. Succedette il fratello San Leandro, nella cattedra episcopale di Siviglia. Scrisse molte opere, piene di pietà e di sapienza. La sua giornata era divisa tra la preghiera, la meditazione e la penitenza. Nel Breviario leggiamo questo su di lui: “Nessuna lingua potrà ridire quanto egli nell'episcopato fu costante, umile, paziente, misericordioso, sollecito nell'instaurare i costumi cristiani e la disciplina ecclesiastica, indefesso nel sostenerla con la parola e con gli scritti, ragguardevole infine per ogni ornamento di virtù». Si adoperò per la conversione dei Visigoti e combatté l’eresia ariana.  Morì il 4 aprile 636 a Siviglia

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni