LA «FILASTROCCA IO NON TI ABBANDONO»

La «Filastrocca io non ti abbandono» di Mimmo Mòllica è particolarmente dedicata agli ‘amici a quattro zampe’, contro il loro abbandono che in estate diventa un fenomeno molto diffuso. Non dimentichiamo che anche loro fanno parte degli affetti familiari, che sono la nostra grande famiglia.


L'estate è la stagione in cui vengono abbandonati più 'amici a quattro zampe’, piuttosto che portarli con sé in vacanza. Il fenomeno dell'abbandono degli animali domestici è molto diffuso anche in Italia e l'estate è la stagione peggiore giacché ogni anno vengono abbandonati più di 50mila cani e 80mila gatti. In buona parte queste bestiole vengono così lasciate al loro destino: l’80% rischiano di morire di stenti, per maltrattamenti o investiti. Abbandono e randagismo divengono così quasi sinonimo. 

Cosa possiamo fare? Anzitutto portare con noi in vacanza i nostri 'amici a quattro zampe': fanno parte dei nostri affetti, della nostra grande famiglia. 


«Filastrocca io non ti abbandono»

di Mimmo Mòllica


Filastrocca per la nonna,

per la mamma ed i fratelli,

filastrocca per la donna,

per la suocera e i gemelli.


Filastrocca per papà,

per il nonno e il pesce rosso,

filastrocca d’ogni età

filastrocca a più non posso.


Filastrocca ai cuginetti,

per i nostri animaletti,

filastrocca ai coniglietti

ai compagni e agli amichetti, 

filastrocca dei vecchietti,

filastrocca degli affetti.


Filastrocca del mio gatto

con cui ho sottoscritto un patto:

«Farai parte del mio branco

e di dirlo non mi stanco».


Gli giurai nella mia stanza:

pure tu verrai in vacanza,

mai ti avremo abbandonato,

mica l’ho dimenticato. 

Chi abbandona un animale

è tra i due quello bestiale.


Filastrocca per gli amici

siate accanto a me felici,  

filastrocca del mio cane,

per le mie persone anziane,

voi per me siete gran dono:

io perciò non vi abbandono.


_____________

Notizie utili:


Cosa prevede la legge (art. 727 del codice penale):

"Chiunque abbandona animali domestici o che abbiano acquisito abitudini della cattività è punito con l'arresto fino ad un anno o con l'ammenda da 1.000 a 10.000 euro. Alla stessa pena soggiace chiunque detiene animali in condizioni incompatibili con la loro natura, e produttive di gravi sofferenze".


Se incontri un cane o un gatto abbandonato in città:

- chiama il numero verde 800 253 608

- chiama il 113 e chiedi della Polizia Municipale


Se incontri un cane o un gatto abbandonato in autostrada:

- chiama il 112 e chiedi della Polizia stradale

- manda un tweet a @emergenza24 con l’hashtag #emergenza24


Oppure contatta il Corpo Forestale dello Stato al 1515, i vigili del fuoco al 115, e il team anti-abbandono animali al 334.1051030.


Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni