Canto di Natale-Charles Dickens

A cura di Stelio Ghidotti

INCIPIT


Marley era morto, tanto per cominciare. Non c’era dubbio su ciò: il suo atto di morte era firmato dal pastore, dal coadiutore, dall’uomo delle pompe funebri e dal capo dei piagnoni. L’aveva firmato anche Scrooge, ed il nome di Scrooge alla Borsa degli scambi valeva per qualsiasi cosa a cui egli decidesse di metter mano. Il vecchio Marley era morto come il chiodo di un uscio.    

 

FINIS


Non ebbe più nulla a che fare con gli spiriti, ma visse sempre secondo i dettami della temperanza integrale e sempre si disse di lui che sapeva festeggiare degnamente il Natale, se mai creatura umana vivente può attribuirsi questo vanto.

Che altrettanto possa dirsi di noi, di tutti noi. E così, come augurò Tiny Tim, il Signore ci benedica tutti quanti.