LA PRIMA CASA DEI CORTOMETRAGGI A MILANO

Apre la Sala della Comunità nel teatro parrocchiale San Cristoforo

Il prossimo 15 novembre il teatro parrocchiale della chiesa di San Cristoforo a Milano ospiterà l'inaugurazione della Sala della Comunità, il primo spazio cittadino dedicato alla proiezione dei cortometraggi. Per l'occasione la serata proporrà due appuntamenti: alle ore 20:00 la proiezione e la premiazione dei cortometraggi della rassegna Corto Week End; alle 21:30 la proiezione del primo lungometraggio realizzato interamente dai ragazzi di due scuole, una romana e l'altra palermitana, dal titolo Frammenti.
Ingresso gratuito.
L'idea di uno spazio dedicato ai cortometraggi con tematiche sociali e solidali risponde alla necessità di dare voce alle attività di tante Onlus che operano sul territorio e di creare uno spazio di aggregazione e condivisione in questa zona della città.
Dopo l'inaugurazione i prossimi eventi legati alla Sala della Comunità prevedono: il 13 dicembre la rassegna di cortometraggi per ragazzi Marano Spot Film Festival e nei mesi a seguire proiezioni di lavori dei principali festival per cortometraggi italiani e internazionali. 
Da gennaio, l'appuntamento con le proiezioni sarà il secondo giovedì di ogni mese.
A proposito della rassegna Corto Week End, si tratta di una idea dell'agenzia EventiAvanti giunta alla sua quinta edizione. Una piattaforma online ha raccolto circa 800 lavori provenienti da tutto il mondo. I dieci lavori finalisti provengono da 6 nazioni: Italia, Iran, Stati Uniti, Francia, Russia e Repubblica Ceca. Nello specifico si tratta di: WAY BACK di P. Kasch (Germania) - HOSTAGE di Kbto San (USA) - A BETTER WORLD di Geraldine Ottier by Oltre Project (Italia) - NO GHOSTS di Ragnar Snorrason (Repubblica Ceca) - MI CHIAMO PETYA di Daria Binevskaya (Russia) - MIDDLE LANDS di Maria Conte (Italia) - POSTFACTUM di Onofrio Damiano (Italia) - MONEY TIME di Clicquot Guillaume (Francia) - TIME TO CHANGE di Maryam Rahimi (Iran) - IT’S COLD UP THERE di Annabelle Milot (Francia).
Le categorie premiate saranno: Miglior cortometraggio - Miglior cortometraggio categoria SOCIAL MOVIE - Miglior attrice under 17 - Miglior attore under 17
A proposito del lungometraggio Frammenti: è stato realizzato grazie al Piano Nazionale - Cinema per le scuole Miur Mibact e ha coinvolto gli studenti del Liceo artistico e professionale IIS di via Sarandì a Roma e del Liceo Ninni Cassarà a Palermo. Grazie all'aiuto di diversi tutor i ragazzi hanno curato ogni aspetto del lavoro: la sceneggiatura, la regia, i costumi, la scenografia, il trucco, il montaggio, il suono, il missaggio, la color correction e il conforming, questi ultimi realizzati all'Istituto Luce di Cinecittà. Ai sottotitoli curati dal liceo palermitano seguirà nei prossimi mesi la traduzione nella lingua dei segni.
La trama del film: è un intreccio di 5 racconti. I protagonisti sono gli abitanti del quartiere romano del Tufello già set di Ladri di biciclette, film del 1948 perla regia di Vittorio De Sica. 
In particolare, il film rende protagonisti persone spesso "invisibili". Ecco allora le storie di un bambino proveniente da centro città che si perde in periferia e incontra nuovi amici; di un senzatetto aiutato da ragazzini rom che vivono in un'auto; di una ragazza con un passato complicato; di due giovani che per arrangiarsi compiono piccoli furti e di un amore complicato tra una giovane rom e un poliziotto.


Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni