Com'è bella Milano

Gli itinerari della nostra città concordati con gli abbonati

Cari lettori questo mese visiteremo il quartiere di Brera, dove ci sono talmente tante cose belle da vedere che saremo costretti a dividere il tour in due volte per non farci mancare nulla. Cercherò quindi di riassumere il più possibile quanto visiteremo il 9 e il 16 ottobre. Partiremo da piazza Gae Aulenti per avere una panoramica dei grattacieli e del nuovo aspetto di questa zona così ben riqualificata. Come sapete sono un'appassionata dell'ottocento in tutte le sue forme, ma ritengo che una città eclettica come Milano debba contenere anche un quartiere che ricordi New York. Scenderemo quindi verso le Cucine Economiche, oggi un attivissimo centro anziani, nato nel secolo scorso come mensa per i poveri, di cui potremo ammirare la bella costruzione rimasta uguale nel tempo e l'angolo adiacente che merita uno sguardo. Proseguiremo verso il Ponte delle Gabelle, un altro scorcio pittoresco che ci riporterà indietro nel tempo, quando sulla Martesana arrivavano le barche cariche di merci e si doveva pagare il dazio per entrare in città, ne rimangono infatti la torretta e le chiuse attribuite a Leonardo... ma qualcuno dice di no. Raggiungeremo quindi piazza S. Marco dove un tempo si trovava il famoso Tombon, un luogo intriso di leggende, si diceva infatti che non restituiva i cadaveri delle ragazze suicide per amore.Ed eccoci alla basilica di San Marco, daremo uno sguardo all'imponente facciata sulla quale spicca in alto un grande rosone che riporta un simbolo poco comune per una chiesa cattolica: la stella a sei punte di David, nota anche come Sigillo di Salomone, simbolo non solo ebraico, ma anche alchemico e massonico. Dal sigillo si diramano sedici raggi che sembrano rappresentare la Rosa dei Venti simbolo a sua volta di rigenerazione. In realtà la stella di David appariva come puro motivo ornamentale su chiese ed edifici sacri cristiani, lo si può vedere infatti sulla neogotica Basilica di Santa Croce a Firenze. Fu solo dall'ottocento che l'impiego di questo simbolo si fece più raro, poiché crebbe la sua identificazione con l'ebraismo se non addirittura con l'occultismo. All'interno della chiesa vi è un'altra curiosità: la lapide dell'uomo senza faccia. Si tratta probabilmente di un dannatio memoriae, una sorta di punizione in voga in epoca romana, ma ancora vigente nel medioevo, che consisteva nel cancellare la memoria di un nobile che si fosse macchiato di un grave crimine. Visiteremo anche la Basilica di S. Simpliciano dove potremo ammirare il grande catino dell'abside affrescato nel 1515 dal grande pittore lombardo Ambrogio da Fossano detto il Bergognone, nonché i bellissimi chiostri, uno grande del' 500 e uno più piccolo del' 400 dove sono stati restaurati gli intonaci e le decorazioni floreali delle volte, conservando accuratamente la pavimentazione originale in cotto e il pozzo centrale. E ancora la chiesa di Santa Maria del Carmine dove sorge la statua di Sant'Espedito, patrono delle cause urgenti e disperate. E infine la chiesa di Sant'Angelo, una chiesa dedicata alla musica, dalle sculture dei suoi angeli che ci accolgono sulla facciata con le bronzee trombe del giudizio, allo splendido interno che ci offre rappresentazioni musicali dovute ai più autorevoli pennelli del manierismo lombardo: Antonio Campi, i Procaccini, i Fiammenghini e molti altri. Queste chiese meravigliose e tante altre curiosità ci attendono in questo percorso pieno di fascino e di magia.
Albertina Fancetti

 

Ed ecco le visite previste per i mesi di ottobre e novembre:

Martedì 9 ottobre primo tour di Brera, ci troviamo alle ore 15 in piazza Gae Aulenti davanti a Feltrinelli. Martedì 16 ottobre secondo tour di Brera ci troviamo alle ore 15 all'uscita metrò verde Lanza. Martedì 23 ottobre visita alla Collina dei Ciliegi e dintorni, ci troviamo alle ore 15 uscita metrò Lilla Marche numeri pari. Martedì 30 ottobre secondo tour dei Luoghi Curiosi, ci troviamo alle ore 15 davanti alla fontana del Castello Sforzesco. Martedì 6 novembre Liberty a Porta Venezia, ci troviamo alle ore 15 in piazza S. Babila davanti alla fontana grande. Martedì 13 novembre ancora Liberty e Monastero delle Benedettine. Ci troviamo alle 15 uscita metrò rossa Porta Venezia piazza Oberdan. Martedì 20 novembre visitiamo Le Tre Chiese di via Torino, ci troviamo alle 15 davanti a OVS di via Torino

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni