ENTI LOCALI NON PERDANO L’OCCASIONE

Fondi regionali per migliorare le strade e la mobilità. Un appello a Comuni, Città Metropolitana e Province perché presentino validi progetti entro le scadenze previste. La legge regionale 9/2020 mette a disposizione 3 miliardi di euro, di cui 83 milioni già nel 2020

Milano, 29 maggio 2020 – “Importanti risorse per la mobilità rischiano di essere mal utilizzate o non utilizzate. E questo in un periodo che richiede il massimo sforzo perché il sistema offra il meglio agli utenti di tutti i mezzi di trasporto in termini di efficienza e di sicurezza. Ogni giorno constatiamo quanto le nostre infrastrutture, a partire dalla rete viaria, abbiano bisogno di interventi di miglioramento: Comuni, Città Metropolitana e Province non sprechino una ghiotta occasione per realizzarli”.

È questo il grido di allarme che il presidente dell’Automobile Club Milano Geronimo La Russa lancia in merito all’utilizzo dei fondi previsti dalla legge regionale 4 maggio 2020 n. 9 “Interventi per la ripresa economica”, che prevede per gli Enti locali la possibilità di avere cospicue risorse da destinare a opere pubbliche, comprese quelle per l’adeguamento e la messa in sicurezza di strade finanziabili fino al 100% del valore delle opere finanziate.

“Siamo molto preoccupati: mancano pochi giorni alla segnalazione delle opere finanziabili e corriamo il rischio, a causa di tempi forse troppo stringenti per la presentazione delle domande e di Enti locali troppo impegnati dalle mille incombenze dell’emergenza covid 19, di vanificare una grande opportunità”.
A disposizione vi sono complessivamente 3 miliardi nel triennio 2020/2022. Una prima tranche di finanziamenti di 400 milioni di euro, sono destinati a Città Metropolitana, Province (più di 11 milioni per Città Metropolitana, più di 3 milioni per la Provincia di Monza Brianza, circa 2 milioni per la Provincia di Lodi) e ai circa 1.500 Comuni lombardi (348,6 milioni), assegnati sulla base della popolazione: da 100.000 euro per i Comuni da 0 a 3000 abitanti fino ai 4 milioni di euro per i comuni con oltre 250.000 abitanti.
“Come AC Milano studiamo costantemente con la nostra Commissione Mobilità lo stato delle nostre strade (si sta concludendo una indagine sullo stato della segnaletica stradale in tutti i comuni), e non vogliamo trovarci di fronte uno scenario con progetti poco validi o, addirittura, privo di progetti. Considerata l'importanza della iniziativa regionale – conclude il presidente La Russa - e tenuto conto dei tempi previsti dalle procedure per l'utilizzo dei finanziamenti, AC Milano si rende disponibile a organizzare un incontro in WebConference, aperto a tecnici ed operatori degli enti territoriali interessati e ai giornalisti che trattano le problematiche della mobilità”.

AUTOMOBILE CLUB MILANO

Ufficio stampa e Comunicazione

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni