IL CARCERE DI BOLLATE IN SCENA

I detenuti del IV reparto diventano attori e registi in collettiva e realizzano un cortometraggio

Attività teatrale e formazione nel mese di ottobre si alternano nel carcere di Bollate che vede i detenuti scrittori, protagonisti e spettatori. Dal 9 al 13 ottobre 2017 all’interno del Teatro IN-Stabile della II Casa di Reclusione l'associazione Lieux Fictifs, realtà impegnata da anni nel lavoro sulle “frontiere” della società attraverso un lavoro artistico che include video e arti performative tiene un workshop intensivo "In Living Memory". Il progetto è realizzato grazie alla Comunità Europea e alla Cultural and Educational Agency of Bruxelles. Mentre con materiale d'archivio messo a disposizione dalla Fondazione Cineteca Italiana i detenuti- studenti realizzano un cortometraggio guidati da Caroline Caccavale e da Joseph Cesarini, fondatori di Lieux Fictifs, da Michelina Capato, direttrice artistica e regista della compagnia teatrale E.s.t.i.a., e da Roberto della Torre, responsabile dell’Archivio Storico di Fondazione Cineteca Italiana.

Con la pièce “Ci avete rotto il caos”, in scena il 12 e 13, il 19 e il 20 di ottobre tante storie si susseguono ma è come se fosse una.

La difficoltà di vivere la fragilità è una condizione che affligge il genere umano. Uomini che si sentono o che si devono sentire forti perché è questo che chiede la società, ma che a un tratto devono fare i conti con le loro insicurezze e le loro paure. Ed ecco che ci si ritrova in una dimensione  dove c'è bisogno di ricostruire un equilibrio nuovo. Basta mettersi comodi, ascoltare e lasciarsi travolgere dall’umanità dei detenuti.

GIUSI DE ROMA


L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni