IL GIRO DEL MONDO IN 80 GIORNI - JULES VERNE

Ogni mattina alle ore 08:00 proponiamo ai nostri lettori la parte iniziale e finale di un capolavoro della letteratura universale. A cura di Antonella Di Vincenzo

INCIPIT

NELL'ANNO 1872, la casa segnata con il numero 7 di Saville Row, Burlington Gardens - nella quale morì Sheridan nel 1814 - era abitata da Phileas Fogg, esq.1uno dei membri più originali e più in vista del Reform Club di Londra, nonostante il suo apparente proposito di non far nulla che potesse attirare l'attenzione altrui. A uno dei più grandi oratori che onorano l'Inghilterra, succedeva dunque quel Phileas Fogg, personaggio enigmatico, del quale non si sapeva nulla, tranne ch'era un gran galantuomo e uno dei più bei gentlemen dell'alta società inglese. Si diceva che somigliasse a Byron - per la sua testa, perché, quanto ai piedi, non aveva il minimo difetto - ma un Byron con baffi e favoriti, un Byron impassibile, che avrebbe potuto vivere mille anni senza invecchiare. Phileas Fogg, inglese certamente, non era, forse, londinese. Non era mai stato visto né alla Borsa, né alla Banca, né in alcuno degli uffici commerciali della città. E nemmeno i bacini, né i dock2di Londra avevano mai accolto una nave che avesse per armatore Phileas Fogg.

 

FINIS

Così, dunque, Phileas Fogg aveva vinto la scommessa. Aveva compiuto in ottanta giorni quel viaggio intorno al mondo! Aveva impiegato tutti i mezzi di trasporto: piroscafi, ferrovie, carrozze, yachts, navi mercantili, slitte, elefanti. L'eccentrico gentleman aveva dimostrato in quell'avventura le sue meravigliose doti di calma e di esattezza. Ma poi? Che cosa aveva guadagnato? Che cosa gli aveva reso quel viaggio? Nulla, si dirà. Nulla, sia pure, tranne una moglie affascinante, la quale - per quanto inverosimile ciò possa apparire - lo rese il più felice degli uomini. E, in verità, non si farebbe, anche per meno di questo, il «Giro del Mondo»?

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni