Incontro con la bellezza

La Madonna di Raffaello a Natale a Palazzo Marino

Si rinnova a Palazzo Marino il tradizionale incontro di Natale con la bellezza. Quest’anno le centinaia di migliaia di milanesi, scolaresche e turisti rischiavano di andare delusi, ma Intesa Sanpaolo e la Rinascente  si sono resi disponibili quali sponsor. Fino all’11 gennaio si può ammirare, gratis, la Madonna Esterházy di Raffaello, dipinto prestigioso proveniente dal Museo di Budapest. È il regalo di Milano alla città, -dice il Sindaco Giuliano Pisapia - un’opera che farà emozionare il grande pubblico sempre più numeroso. 
L’alba del giorno più bello della pittura italiana, - commenta il curatore Stefano Zuffi - inizia proprio con la Madonna Esterházy. Raffinato e solare, il dipinto infatti, con  la sua unità armoniosa di vivacità e compostezza, da un lato divenne modello ammirato per numerosi artisti, dall’altro segna  il decisivo passaggio di Raffaello, 25enne, non solo da Firenze a Roma, ma soprattutto dalla sua formazione alla maturità pittorica. Come in un diario, egli ci mostra i suoi maestri: la composizione si ispira a Leonardo, il paesaggio al Perugino, la figura della Madonna e i ruderi del Foro Romano alla classicità. E forse l’artista ha sempre tenuto con sé questa tavola, opera intima e memoria di quel momento prezioso. In Sala Alessi, la Madonna Esterházy dialoga con due dipinti milanesi, simili per soggetto e per epoca: la Vergine del Borghetto, la migliore copia antica della Vergine delle rocce di Leonardo, rimasta a Milano e attribuita a Francesco Melzi; e la Madonna della rosa di Giovanni Antonio Boltraffio. Sarà così possibile osservare le affinità, nelle espressioni dei volti e nelle pose dei personaggi, e le profonde differenze nella concezione del paesaggio e delle luci. La Madonna Esterházy fu anche una delle sei opere italiane trafugate dal Museo di Budapest nel 1983, considerato il più clamoroso furto d’arte dai musei del XX secolo. I ladri furono poi arrestati. L’ingresso e le visite a gruppi guidate da esperti sono gratuite.
G.D.B.

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni