LA SCALA E IL VIRUS

Come il Teatro si prepara alla nuova stagione

Prendiamo spunto dalla notizia apparsa sul sito di Agenzia Italia.
Sembra oramai evidente che cinema e teatri saranno tra gli ultimi a riaprire nella così detta fase 2.

Ecco perché il nuovo sovrintendente Dominique Meyer sta già lavorando alla sua idea di fase due per il nostro tempio della lirica.
Alcune delle sue idee riguardano:

- ripartire dal repertorio italiano;

- registrare gli spettacoli utilizzando al meglio la tecnologia. Questo per tutelare la salute di tutti gli attori in scena e dietro le quinte. Per Meyer si tratterebbe di ripetere a Milano un esperimento che ha già condotto con successo a Vienna.

Si aprirebbe, di volta in volta, la vendita dei biglietti online.

Il teatro dovrà infatti fare a meno della presenza fisica del pubblico sia italiano sia straniero.
Per quest'ultimo la perdita stimata è del 30%.
Sembra che gli accordi con i sindacati per rendere possibile tutto questo siano a buon punto mentre per l'emergenza attuale si stanno usando tutti gli strumenti disponibili per tutelare tutti i lavoratori. Compreso l'anticipo di alcune somme per gli stipendi anticipate dallo stesso Teatro.

Agli spettacoli online si dovrebbe affiancare l'attività concertistica all'aperto restando, almeno all'inizio, nel perimetro della Regione.

Meyer vorrebbe tenere i primi due concerti a Bergamo e Brescia per dare un segnale di rinascita e ricordare le vittime del virus.

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni