ARMAN IN MOSTRA

Tornabuoni arte - 5 ottobre / 6 dicembre 2019

La galleria Tornabuoni Arte di via Fatebenefratelli 34/36 dedica una mostra al pittore e scultore francese Arman, pseudonimo di Armand Pierre Fernandez (ndr) noto per le sue opere basate sui principi di accumulo e sulla frammentazione, spesso di strumenti musicali.
Le opere esposte coprono il periodo dai primi anni '50 in poi ma sono estremamente attuali perché si collegano al tema dello spreco, soprattutto nei contesti urbani industrializzati. Come spiega la storica dell’arte Rachele Ferrario nel testo introduttivo al catalogo: “Nell’accumulo Arman cerca di cogliere l’essenza e dare una misura a quanto lo circonda […] Pensare di razionalizzare il mondo in una lista ‘di bellezze diverse’ ha qualcosa di folle, ha a che fare con il desiderio di alterazione della materia. Ma è una caratteristica insita nello spirito della società del secolo scorso da cui nasceranno i mass media, con le vetrine che hanno ispirato poeti, filosofi e artisti da de Chirico ai surrealisti, al Neo-Dada e alla Pop”. Nella sezione delle frammentazioni, invece, si assiste quasi a un processo antitetico all'accumulo perché come afferma l'artista stesso: “nel distruggere e tagliare vi sia la volontà di fermare il tempo”.

adv

Foto in alto: Monochrome Accumulation

Foto in basso: Senza titolo, fisarmonica frammentata