NATUROPATIA IN BREVE 147

Superluna di maggio, attenzione al sonno. (Prima parte)

La spettacolare superluna dei giorni scorsi ci ha regalato immagini fantastiche. Il 26 maggio è la superluna più grande dell'anno e di “sangue” così definita per il suo colore rosso intenso: si tratta di un'eclissi totale, la seconda dell’anno. Essa è stata a soli 357.462 km dalla Terra, la distanza minima dell’anno. La maggiore vicinanza della Luna alla Terra ha fatto apparire il nostro satellite più grande del 14% rispetto al normale, e ha avuto anche una luminosità superiore di circa il 30%. Per questo motivo è stata leggermente più grande del solito, infatti chi è in possesso di un buon telescopio ha potuto ammirarne anche i crateri. Tutto questo meraviglioso spettacolo che effetti ci ha regalato? Sin dall'antichità diverse culture associano le eclissi di Sole e di Luna a effetti più o meno problematici sulla nostra salute, sia fisica sia mentale, trasformando di fatto questi incredibili eventi astronomici in motivo di preoccupazione e disagio per le persone più sensibili a certi temi. Le eclissi di Luna avvengono in concomitanza col plenilunio, un fenomeno durante il quale l'emisfero lunare è illuminato dal Sole, e questo può influenzare sul nostro "orologio biologico" regolato dall'alternanza di ore di luce e buio durante la giornata.

Claudio Dianese Naturopata

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni