NATUROPATIA IN BREVE 15/4

Sangue denso o grosso, cos’è? È rischioso? Rimedi

naturopatici. (Prima parte)

Il sangue troppo viscoso, e denso, detto anche, Sindrome di Hughes è pericoloso per la salute perché può aumentare il rischio di formazione di trombi, e predisporre a ictus. C’è da specificare che un aumento nella produzione degli eritrociti, o globuli rossi, a livello midollare, è una malattia neoplastica vera e propria, chiamata policitemia rubra vera (PV). Questo disturbo del sangue cronico, consiste in una proliferazione anomala delle cellule emopoietiche, che sono le staminali del midollo osseo che si trasformano in globuli rossi, a sua volta distinta in primaria o idiopatica (congenita ed ereditaria), e secondaria. La policitemia secondaria ha diversi fattori di rischio, ovvero può essere provocata da condizioni ambientali o dallo stile di vita, tra cui:

• Vita in alta montagna

• Malattie respiratorie croniche come asma e bronchite cronica

• Tabagismo (esposizione al monossido di carbonio)

• Cardiopatie

• Malattie ai reni e al fegato

La policitemia, volgarmente “sangue denso”, si manifesta con sintomi sfumati che difficilmente, da soli, consentono di arrivare ad una diagnosi.

Claudio Dianese Naturopata
claudio.dianese@gmail.com

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni