NATUROPATIA IN BREVE 18/05

Verdura di stagione: ravanello

 Il ravanello, conosciuto anche col nome di rapanello, è una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle crucifere originaria dell'Asia. Il ravanello, già conosciuto all'epoca dell'impero romano, era impiegato per favorire il sonno, questo grazie alla presenza della vitamina B e delle sue proprietà tranquillanti. Le principali sostanze che compongono il ravanello sono: acqua, sodio, ferro, potassio, calcio, fosforo, vitamina B e C, niacina, fibra alimentare, proteine in piccole quantità, e glucidi. Sono ormai molto note le proprietà depurative e diuretiche dei ravanelli; non solo, è stata dimostrata la sua efficacia come alimento calmante della tosse; in caso di problemi al fegato si consiglia di assumere una tazzina del suo succo prima di qualsiasi pasto. Una curiosità, il ravanello ha origine oltre 3 mila anni fa in Asia Orientale, soprattutto in Cina e in Giappone ed è proprio qui che crescono alcuni tipi di ravanelli che possono pesare anche 50 chili. Il ravanello è un ortaggio ipocalorico, 100 grammi di prodotto apporta 11 Kcal. Per concludere, il ravanello può essere utilizzato come aiuto Naturopatico nella cura di diverse patologie come l'asma, le affezioni polmonari in generale e l'inappetenza.

Claudio Dianese Naturopata
www.egiabenessere.it

L'INGLESE CANTANDO

Milano in Giallo

di Albertina Fancetti, Franco Mercoli, Alighiero Nonnis, Mario Pace
EDB Edizioni

Com'è bella Milano

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

L'Osteria degli Orchi

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni