NATUROPATIA IN BREVE 79

Coliche del neonato, come riconoscerle, sintomi e rimedi naturopatici. (Seconda parte)

I legumi, ad esempio, possono sviluppare reazioni gassose nell'intestino della madre, ma non certo in quello del neonato allattato al seno, dato che il fenomeno è legato alla quota di nutrienti inassorbiti a livello intestinale, che come tali non possono entrare nel circolo sanguigno materno. Si può invece ipotizzare una reazione allergica alle proteine del latte vaccino qualora il bambino presenti coliche gassose accompagnate a diarrea, vomito, eczema e ad una prolungata e frequente agitazione. Altri fattori predisponenti sembrano essere correlati al mancato ruttino del piccolo dopo la poppata, e all'esposizione al fumo di sigaretta sia durante la vita intrauterina che dopo il parto. Abbastanza tipicamente, le coliche del neonato compaiono alla sera e possono durare da una a tre ore, per poi scomparire e riapparire il giorno dopo, anche ad orari diversi. In relazione ai dati statistici consultati, le coliche neonatali arrivano ad interessare dal 10% al 30% dei neonati (dalla 2a - 3a settimana di vita in poi) e dei lattanti, scomparendo spontaneamente e senza un'apparente spiegazione intorno al terzo - quarto mese di vita.

Claudio Dianese Naturopata

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni