NATUROPATIA IN BREVE 88

Alimentazione: verdura di stagione, ravanello

Il ravanello, conosciuto anche col nome di rapanello, è una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle crucifere originaria dell'Asia. 
I ravanelli, già conosciuti all'epoca dell'impero romano, venivano impiegati per favorire il sonno, questo grazie alla presenza della  vitamina B e delle sue proprietà tranquillanti. Le principali sostanze che compongono il ravanello sono: acqua, sodio, ferro, potassio, calcio, fosforo, vitamina B e C, niacina, fibra alimentare, proteine in piccole quantità, e glucidi. Sono ormai molto note le proprietà depurative e diuretiche dei ravanelli; non solo, è stata dimostrata la sua efficacia come alimento calmante della tosse; in caso di problemi al fegato si consiglia di assumere una tazzina del suo succo prima di qualsiasi pasto. Per concludere, il ravanello può essere utilizzato come aiuto Naturopatico nella cura di diverse patologie come l'asma, le affezioni polmonari in generale e l'inappetenza. In conclusione, seguiamo sempre la natura, la naturopatia e il naturopata, i più grandi alleati della nostra salute e benessere.

Claudio Dianese Naturopata

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni