SANTA RITA DA CASCIA

Il Santo di sabato 22 maggio

Rita nacque nel 1381 e morì nel 1457. Il suo vero nome era Margherita Lotti. I genitori, nonostante da giovanissima avesse manifestato la volontà di Consacrarsi a Dio, la fecero sposare. Il marito, in apparenza gentile e buono, era un violento. Quello di Rita fu un matrimonio all'insegna della sofferenza e del dolore che, nel 1417, terminò a seguito della morte del marito. In realtà non si trattò di morte naturale ma di un omicidio. Gli autori di tale omicidio pare che siano stati dei vecchi amici che lo accusavano di tradimento. Rita, rimasta sola, entrò nel Monastero Agostiniano di Santa Maria Maddalena in Cascia. Nel Monastero, ove rimase per quarant'anni, si dedicò totalmente alla meditazione, alla penitenza e alla preghiera. Papa Urbano VIII, nel 1628, la Beatificò e Papa Leone XIII, nel 1900, la Proclamò Santa. Santa Rita da Cascia è la Patrona dei casi disperati e impossibili, delle donne sposate infelicemente e di Cascia. È, anche, Co-Patrona di Napoli nonchè la protettrice dei serigrafi e dei salumieri.

 

a cura di Flavio Fera

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni