SANTA VITTORIA MARTIRE

Il Santo di mercoledì 23 dicembre

Vittoria nacque nel 230 d.C. e morì, a soli ventitre anni, nel 253. La vita di Vittoria fu legata, per molti aspetti, a quella di Anatolia. Le due ragazze erano cugine e appartenevano a ricche e nobili famiglie romane. Le rispettive famiglie praticavano il culto Cristiano e, pertanto, secondo i principi del Cristianesimo, le battezarono. Quando Vittoria aveva vent'anni, Eugenio un patrizio Romano, con lo scopo di impossessarsi anche delle sue ricchezze, la chiese in sposa. Anatolia, di qualche anno più vecchia, ricevette la stessa richiesta da un altro patrizio. Le due si opposero al matrimonio. Vittoria vendette tutti i suoi beni e li donò ai poveri. I due pretendenti, però, non presero bene il rifiuto. Le due cugine furono sequestrate e portate in uno dei loro possedimenti. Nel 253 Eugenio si rivolse a Giuliano che era a capo della chiesa romana. Giuliano mandò da Vittoria un ispettore per indagare. L'ispettore incontrò Vittoria e le impose di venerare la statua della dea Diana. Vittoria si rifiutò e l'ispettore la uccise.

Le persone rimasero indignate di quanto accaduto e fecero dei funerali che durarono sette giorni. Santa Vittoria è la patrona di innumerevoli comuni e viene festeggiata, insieme a sua cuginaAnatolia, proclamata anche lei Santa, in varie località.

 

a cura di Flavio Fera

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni