UN NUOVO GIOTTO A PADOVA

Nuove scoperte nella Basilica di Sant'Antonio

I lavori di cura e conservazione dei numerosi tesori d'arte che la Basilica del Santo custodisce non smettono di sorprendere.

Nel corso di una conferenza stampa che si è svolta lo scorso 27 agosto la Veneranda Arca, l'ente responsabile che ne amministra e tutela il patrimonio, ha presentato due importanti novità.

La prima riguarda il rinvenimento di nuovi affreschi nella cappella della Madonna Mora.

La seconda riguarda la Sala del Capitolo che, in passato, conteneva un affresco attribuito a Giotto del quale restano solo pochi frammenti. Nella parte superiore della sala, occupata da un finto timpano, c'è un affresco del Seicento che riporta lo stemma francescano. Le indagini effettuate con le più sofisticate e moderne tecnologie, come lo strumento che scannerizza le immagini ad altissima frequenza, hanno svelato la presenza di parti di un'aureola con scanalature dorate, Nel tentativo di capire quale soggetto potesse essere si è preso a modello la scena della crocifissione giottesca del convento di S. Croce a Villa Verucchio a Rimini. La comparazione ha quindi evidenziato che il reperto ritrovato può essere l'aureola che circonda la figura del Cristo.

Antonella Di Vincenzo

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni