Al via la riqualificazione Quartiere Stamira d’Ancona

I lavori saranno realizzati con il contributo di Regione Lombardia, Aler Milano e grazie anche al ‘Decreto rilancio’ del Governo.

“Un sopralluogo - ha spiegato Mattinzoli - assolutamente doveroso. Innanzitutto per monitorare che i lavori siano eseguiti nei tempi previsti. E poi per poter rispondere alle aspettative dei cittadini”.

Stamira d'AnconaIl cantiere di via Stamira d’Ancona

Il piano di attuazione dei lavori con il superbonus del 110%, parte dallo storico quartiere di via Stamira d’Ancona, caratterizzato dalla sua torre bianca di 18 piani. Progettato alla fine degli anni ’70 e completato nel 1981, il quartiere fu concepito per garantire il benessere degli abitanti e il risparmio energetico.

Aler Milano con i propri tecnici ha integrato il progetto di manutenzione straordinaria con le opere utili al raggiungimento dell’efficientamento energetico, condizione per accedere al superbonus 110%.

Lavori di riqualificazione

I lavori di riqualificazione prevedono in particolare:
– rifacimento di tetti e facciate con isolamento termico delle coperture e cappotto.
– sostituzione di tutti i serramenti esterni.
– installazione di ventilazione meccanica forzata puntuale negli alloggi.

I costi

Il costo dell’intervento è di circa 5,9 milioni di euro. Oltre 4 milioni di questi sono messi a disposizione da Regione Lombardia e 300.000 da Aler Milano. L’ecobonus statale ammonta a circa 1.300.000 euro.

Ecobonus da prorogare

“Abbiamo constatato - ha aggiunto l’assessore - che l’ecobonus è una grande opportunità. Questo ne è infatti un esempio concreto. L’auspicio è di continuare in questa direzione, perché questo strumento è molto utile per la riqualificazione del patrimonio abitativo. Quindi va prorogato”.

Aler Milano

Aler Milano è proprietaria di più di 400 edifici realizzati negli anni ’60-’70 che presentano carenze manutentive e dispersione di energia termica. L’opportunità del ‘Decreto’ è quindi un obiettivo fondamentale e strategico: con il superbonus 110% infatti sono già partiti due cantieri.
“Aler Milano - ha sottolineato il presidente Angelo Sala - è la prima azienda pubblica a livello nazionale ad avere avviato un piano di intervento così ingente. Per questo - ha concluso -  si candida a essere punto riferimento per tutte le realtà del settore dell’edilizia pubblica”.

Flavio Fera

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni