La regina dei falsari si racconta

Mai visto dei falsi così veri!

Siamo entrati nell'atelier-galleria d'arte di Maria Sidoli in via Trescore a Milano, e quasi si ferma il respiro alla vista di tanti capolavori. Vediamo Leonardo, Klimt, Verrmeer, Caravaggio, Van Gogh, Canaletto, Monet, Renoir, Rembrandt e altri ancora. Le tele più famose al mondo sono ovunque, meravigliose, inappuntabili, magistralmente dipinte ma, assolutamente e categoricamente false, frutto di una tecnica e una passione al di là di ogni immaginazione.

Maria Sidoli, affascinate signora con la carica e l'entusiasmo di una ragazzina, ci racconta i suoi esordi nel mondo delle pittura. “Fin da piccola mi sentivo attratta dai colori; i campi illuminati del Piacentino, dove abitavo, erano un richiamo irresistibile. Dipingevo girasoli, e ho scoperto, solo dopo anni, quanto fossero identici a quelli di Van Gogh”.

Così Maria Sidoli fa dell'arte la sua ragione di vita. Frequenta l'Accademia delle Belle Arti e botteghe di importanti professionisti. Sposa un pittore, si perfeziona, ha un suo stile, ma dimostra tutto il suo valore con la mostra a Milano “Falsi d'autore alla luce del sole” ormai più di 35 anni fa. E da allora si parla di Maria Sidoli come della  “regina dei falsi d'autore”.

“Ma, chi sono gli acquirenti dei suoi quadri?”, chiediamo all'artista. “La mia clientela è eterogenea - risponde - C'è l'emiro, il direttore d'orchestra, il grande imprenditore ma anche persone semplici innamorate dell'arte”. 
E i prezzi - ci dice Maria Sidoli - dipende. Sicuramente la Gioconda è tra i più costosi, circa 2400 euro, ma poi si va a calare. Si può portare a casa un Modigliani (magnificamente falso) per circa 400 euro”.

Non vediamo nell'atelier quadri di grandi artisti contemporanei, facciamo notare alla pittrice. 
“Certo, la legge vieta di copiare le opere di pittori scomparsi da meno di 70 anni. Inoltre, quando dipingo, devo anche prestare attenzione alle dimensioni: i falsi vanno fatti un po' più piccoli o più grandi degli originali”.

Osserviamo di nuovo e con attenzione le tele ordinatamente appese e accatastate alle pareti: Leonardo si stupirebbe. Qual è la vera Gioconda?

Tina Nava


Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni