MANUEL MICALETTO

Benedizione del legamento



Ricordo la passeggiata

di Hobbes, le strade premute come cefalopodi – 

[ soprattutto di ogni passo

l’origine, la gabbia intercostale. Poiché la secchezza 

          [ delle fauci

vale come carestia

per queste vie brachiali, percorse ora a un fianco

ora in mezzo al torace, dove

il sangue è reciproco e la sintassi

dispari – il più bel legame, il vertice che attira

gli insetti. Un viale alberato

è un cordone sanitario

dove il centro sta per miracolo, mentre i lati

toccano alle epidemie. Per comodità, separo 

  [ la predicazione

dal contagio – ma decisiva è l’inclusione, la corsa

ai linfonodi. (Le cose più piccole, per esistere

devono eccedere in numero, sfasare il tetto, 

            [ tramutare la cifra

in effetto). Ma come gestire le gambe, tutto – se il 

  [ corpo contiene

vuoti ricorrenti

ricavati tra le spugne – come, se accoglie

ogni schiacciamento

e teste enormi. La peste è un’unità

piramidale, installata dove tutto è più molle – 

      [ è una camera

sottoscapolare, un tessuto

poroso. E raggiunta la sua sede, trema:

esattamente un budino.


Da Bisestile di poesia 2016 - EDB Edizioni Milano - Euro 12,00
Per ordinazioni chiedere in libreria oppure a edbedizioni@libero.it

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni