ALLARME PER LE MAFIE

Dal Procuratore di Catanzaro Gratteri e dallo stesso Viminale

L'allarme sull'inserimento delle mafie nel tessuto produttivo, approfittando della crisi delle aziende, è quanto mai elevato. L'appello più urgente a fare presto con gli aiuti economici viene dal procuratore Gratteri, figura in prima linea nella lotta alla criminalità.
Il pericolo è molto più che reale. Le organizzazioni criminali sono già infiltrate con consulenti, imprenditori ed esperti di finanza nei punti chiave pubblici e privati. La tentazione di ricorrere all'usura in questi momenti di difficoltà è molto forte. Ci sono oramai altri settori a rischio criminalità, come l'alimentare, l'agricoltura che non ha manodopera per i raccolti, i trasporti, le pompe funebri, lo smaltimento dei rifiuti e la sanificazione, l'approvvigionamento di dispositivi sanitari...
Le forze dell'ordine sono già in allerta. Preoccupa la burocrazia che seguirà l'approvazione del decreto sulla liquidità.
L'allarme, su questo aspetto, arriva dall'ABI. Segnalano che le richieste di prestito, alle banche, sono già arrivati. Per i prestiti alle grandi imprese, SACE ha bisogno di una serie di approvazioni per poter operare.
Alla criminalità si è rivolto anche il Papa, augurandosi che il Signore tocchi il cuore di mafiosi e usurai e li converta al bene.


Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni