Aperta “La Casa della collaborazione” del Comune

Nell'ambito dello “sharing economy” è nata, nell’immobile comunale di vicolo Calusca 10,“La Casa della collaborazione”, il luogo dove promuovere il dibattito pubblico, la comunicazione, la formazione e l'informazione sulla “sharing economy”.

Lo spazio ospiterà il primo sportello cui i cittadini e gli operatori potranno accedere per approfondire i diversi aspetti dell’economia collaborativa.
L’iniziativa è stata presentata dall’assessore Cristina Tajani, durante il “Milano Sharing city”, l’appuntamento che ha riunito e messo a confronto, nel pomeriggio del 6 luglio, presso gli spazi dell’Expo Gate, gli oltre 70 operatori della sharing economy presenti.
La rete di coloro che operano nell’ambito della “sharing economy” accreditati presso il Comune è composta per il 65% da operatori e per il 35% da esperti. Gli ambiti di riferimento degli operatori sono: lo sviluppo economico (35%), l’inclusione sociale (35%), la formazione e l’innovazione tecnologica (30%).
L'assessore Tajani si è così espressa in merito: Siamo la prima città italiana ad aver intrapreso un percorso strutturato di promozione e valorizzazione della sharing economy. Oggi facciamo un passo in più mettendo a disposizione della città un luogo che sarà punto di riferimento per tutti gli interessati a condividere, sviluppare e promuovere idee e progetti legati al mondo della sharing economy.
Tutte le informazioni per partecipare alla selezione del soggetto gestore sono disponibili sul portale del Comune www.comune.milano.it nella sezione bandi e gare. Il termine ultimo per la presentazione dei progetti e delle domande è previsto per le ore 12 del prossimo 30 settembre.

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni