BREVI DAL MONDO

Notizie tratte dal Tg 3 del 9 aprile: Il servizio si apre con un'affermazione significativa: ovunque, nel mondo, le stime di contagi e decessi sono sottostimate

Spagna

Timori per i contagi nelle case di riposo.

 

Gran Bretagna

Il premier Johnson rimane in terapia intensiva. Le sue condizioni sono stabili.

Si va verso una proroga delle misure restrittive.

La famiglia reale, soprattutto il principe William e famiglia, cercano di far sentire la loro vicinanza agli inglesi postando fotografie e messaggi sui social.

 

Sud America- Ecuador

Le vittime del virus sono disposte lungo le strade.

 

Africa

Preoccupa il dilagare dell'epidemia. Per ora, in tutto il continente, si contano già 10.000 contagi.

Si tratta solo di una prima stima.

 

Stati Uniti

Il numero delle vittime, al giorno, è arrivato a quota 2.500.

La corsa alle presidenziali dell'autunno vede il ritiro di Bernie Sanders.

Inizia a preoccupare la situazione di altre grandi metropoli come Washington, Baltimora e Filadelfia.

Nuova critica del presidente Trump all'OMS, oggi accusata di "dipendere da Pechino".

Nel frattempo il fondatore del social Twitter ha donato 1 milione di dollari a sostegno degli aiuti alimentari.

 

Cina

Riapre lo spazio aereo sul paese che registra 65 nuovi contagi di ritorno e due vittime dopo settimane di bollettini positivi sul virus.

Preoccupano le province al confine con la Russia dove il governo ha intenzione di costruire un nuovo ospedale covid in previsione di nuovi focolai.

 

Grecia

La povertà, soprattutto tra gli anziani che vivono di magre pensioni, è una realtà.

Nel servizio fa notizia la storia di un ragazzo che gira per Atene con il suo furgone per portare cibo e medicine. Alla sua iniziativa si sono uniti medici, assistenti sociali e psicologi.

Nel frattempo, pur tra mille difficoltà, la Grecia è riuscita a bloccare i contagi grazie alle chiusure preventive. Oggi se ne contano circa 1.800.

Preoccupano, anche qui, le troppe persone ancora in giro.

A consolare la Grecia ci pensa il giovane prodigio del pianoforte Kelios di 8 anni.

Ha composto ed esegue via social, il suo "valzer dell'isolamento".


Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni