BREVI DALLA LOMBARDIA

Tratte dal tg3 del 16 aprile

Anche oggi prevalgono gli aggiornamenti sulle indagini nelle Rsa.

La Guardia di Finanza ha terminato l'acquisizione dei documenti del Pio Albergo Trivulzio mentre la Regione ha dichiarato tutta la sua disponibilità alla magistratura nella consegna dei documenti che serviranno all'indagine. Ci si concentra, in particolare, sulla delibera dell'8 marzo che chiedeva alle Rsa di ospitare pazienti covid non gravi per alleggerire la pressione sugli ospedali.

Per il momento sono 12 le inchieste aperte su Milano, una su Brescia e una, appena avviata su Cremona.


È di oggi la lettera scritta dal sindaco di Cinisello al Prefetto per richiedere i tamponi per la locale Rsa dopo che sia la ATS sia la Protezione Civile avrebbero detto di non averne a disposizione per la sua struttura.


Continuano le polemiche tra Governo e governatore Fontana sulla sua decisione di riaprire alcune attività dopo il 04 maggio. In queste ore è un fiorire di lettere dell'alfabeto.

Fontana propone una ripresa seguendo il principio delle quattro D che corrispondono ad altrettante azioni per la sicurezza. Sala ha risposto con le tre C ispirate, a vari livelli, a calma e cautela.  


Sul fronte dei contagi, i numeri restano alti seppure in leggero calo. I contagiati sono 800 e i decessi 235. Preoccupa sempre la situazione di Milano. Il prof. Lopalco intervistato sul tema si dice perplesso e preoccupato per le riaperture regionali in ordine sparso in un momento in cui i test sierologici non sono ancora affidabili.


Cremona:

È stato dimesso oggi, il paziente più giovane colpito dal virus. Mattia, di 18 anni, era entrato in terapia intensiva lo scorso 21 marzo.


Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni