BREVI DALLA LOMBARDIA

Tratte dall'edizione del tg3 del 19 aprile

Il bollettino della Protezione Civile, aggiornato al 18 aprile riporta ancora numeri in calo per quanto riguarda i decessi. Rimane elevato, invece, il numero dei nuovi contagiati, a livello nazionale e regionale, soprattutto in Lombardia e Piemonte. Intervistato su chi siano i nuovi contagiati, il prof. Giovanni Rezza dell'ISS parla dei dati confluiti dai tamponi somministrati nelle case di riposo.

Alla domanda su quanti possano essere gli asintomatici che si rivolgono ai numeri verdi per dubbi o indicazioni sul da farsi, Rezza risponde che è difficile farne una stima.

Sull'essere pronti o meno alla fase due, risponde che bisogna potenziare la medicina sul territorio.

Sarebbe opportuno che il Paese si muovesse secondo una linea guida unica anche se sottolinea che stiamo ancora vivendo la fase uno.

 

Bergamo:

Nei paesi che circondano la città, il numero dei decessi, rispetto al 2019, ha avuto una crescita a tre cifre percentuali, arrivando a sfiorare il 745% in più. Anche qui, la prima stima dei decessi nelle case di riposo, racconta della scomparsa di un'intera generazione.

Il parroco di uno dei paesi colpiti racconta di avere letteralmente "rincorso" i feretri dei suoi compaesani, sparpagliati nei diversi edifici, per dare loro almeno il conforto di una benedizione e di una preghiera.


 

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni