Crescono le imprese balneari, Lombardia +2%

Da un'indagine della Camera di commercio di Milano, nel 2016 in Italia sono 7.466 le attività che gestiscono gli stabilimenti sulle spiagge dei nostri mari, sulle rive dei laghi e sulle sponde dei fiumi o che noleggiano pedalò e canoe, oltre al classico ombrellone-sdraio.

Emilia Romagna (13,7 per cento), Toscana (12,7 per cento) e Campania (11,3 per cento) sono il trio che traina il settore con rispettivamente 1.022 imprese, 951 e 841. Tra le province più attrezzate, Rimini guadagna il primo posto con 435 imprese (5,8 per cento italiano), seguita da Napoli che conta 426 attività e dalla costa savonese con 418. Nascono nuove imprese in Basilicata e Calabria dove il settore balneare cresce sensibilmente rispetto al 2015, contando 67 imprese lucane e 442 calabresi. Ma fa bene anche Messina con 164 imprese, in crescita del 11,6 per cento.
Cresce anche la Lombardia del 2 per cento con Milano (54 sedi impresa) e i laghi che bagnano i territori di Brescia (41), Como (19) e Varese (10). L’elaborazione si riferisce ai dati registro imprese al primo trimestre 2016 e 2015 relativi alle sedi di imprese attive.
DaLo

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni