DA BAGNINO A GUARDIANO

L'iniziativa di Rimini contro gli assembramenti

Lo racconta il sito di agenzia Italia di oggi, 9 aprile. 

La stagione balneare sarebbe dovuta partire con il ponte di Pasqua.

La situazione, purtroppo è ben diversa. E così i bagnini degli stabilimenti di Rimini hanno deciso di mettersi a disposizione delle autorità per controllare le spiagge.

Sono in molti, infatti, a violare i divieti per godersi la spiaggia. Si teme che saranno di più nei giorni di Pasqua e Pasquetta.

Al momento sono previsti due turni di pattugliamento: uno alla mattina e l'altro al pomeriggio.

Tra i bagnini, i ristoratori e gli albergatori della Riviera la preoccupazione è evidente.

Se anche ci fosse un lento ritorno alla normalità a maggio, non ci sarebbe il personale necessario alla gestione che doveva essere selezionato tra marzo e aprile.

Anche l'idea di una stagione balneare con ombrelloni distanziati per sicurezza, non basterebbe a recuperare quanto perso fino a oggi.


Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni