ESERCITO ITALIANO: IL MESSAGGIO DEL PRESIDENTE

In occasione di 159 anni della sua fondazione

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha voluto celebrare l'istituzione dell'Esercito Italiano avvenuta centocinquantanove anni fa. Lo ha fatto con questo messaggio:

Nel 159° anniversario della costituzione dell'Esercito Italiano rivolgo un deferente omaggio alla Bandiera della Forza Armata, simbolo di valore, coraggio e unità.

Un pensiero commosso e riconoscente va ai soldati di ogni grado e specialità caduti o rimasti feriti nell'adempimento del loro dovere al servizio dell’Italia. In ogni momento della nostra storia, gli uomini e, in tempi più recenti, le donne della Forza Armata hanno costituito un saldo e sicuro punto di riferimento per il Paese e per il popolo italiano.

Dalle guerre risorgimentali ai conflitti mondiali che hanno profondamente scosso la nostra Patria e il mondo intero, la forza armata ha offerto il proprio generoso contributo con slancio, sacrificio ed eroismo per difendere la libertà, la Patria, i valori e la cultura della nostra nazione.

L’Esercito è ancora oggi protagonista in Italia nel concorso per la sicurezza collettiva e all'estero nelle tante missioni di pace, di stabilizzazione e di contrasto al terrorismo nelle quali fornisce un supporto sempre apprezzato e molto richiesto dalla comunità internazionale.  

La prontezza operativa e la professionalità dei nostri soldati, mai disgiunte dall’onore, dal senso di umanità ed empatia, ci rende particolarmente credibili e rispettati dalle popolazioni locali e suscita l’ammirazione dei paesi alleati ed amici.

I valori a cui la Forza Armata si ispira, ereditati dalle generazioni passate che ne hanno indicato la via, hanno consentito all’esercito di affrontare con autorevolezza e competenza i complessi compiti affidati dal Paese.

In queste lunghe settimane di emergenza sanitaria l’esercito sta fornendo un prezioso e insostituibile contributo all’intero Paese, con medici, infermieri, militari, donne e uomini, altamente specializzati in supporto alla Protezione Civile, al Sistema sanitario nazionale e alle Forze di Polizia. Anche in questa complessa situazione, il vostro operato e la vostra genuina e generosa dedizione è chiara testimonianza di un’istituzione pronta, capace, efficiente e coesa, che riscuote il riconoscimento più meritato dell’Italia intera e il mio più sincero apprezzamento.

Uomini e donne dell’Esercito Italiano, sappiamo di poter contare sempre su di voi.

A voi tutti e alle vostre famiglie giunga il saluto caloroso e l’abbraccio più affettuoso dei nostri concittadini.

Viva l’Esercito Italiano, viva le Forze Armate, viva la Repubblica!.

Roma, 04/05/2020

Redazione 2

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni