GIORNO DELL'UNITÀ TEDESCA

Celebrata la festa a trent’anni dal crollo del Muro di Berlino

Il «Giorno dell'Unità Tedesca» è stato celebrato alla Società del Giardino, dal Consolato Generale di Germania a Milano. Ospiti del console Claus Robert Krumrei e della Consorte Signora Uta, esponenti della cultura, dell’ imprenditoria, della politica lombardi.
Presenti, fra gli altri, Il prefetto di Milano Renato Saccone, Salvatore Carrubba, Renato Mannheimer, Roberto Jarach, il presidente di Assoedilizia e dell’Istituto Europa Asia Achille Colombo Clerici che si è intrattenuto brevemente, colloquiando con il Console, sulla figura dell'illustre filosofo esistenzialista tedesco, di origine italiana, Romano Guardini, che occupò nell'Universita' di Heidelberg la cattedra che un tempo era stata di Emanuele Kant. Guardini, esempio di cultura tedesca incarnata in uno spirito latino, autore, tra l'altro, delle "Briefe vom Comer See" lettere dal lago di Como, nelle quali tesse l'elogio della bellezza naturale del paesaggio italiano.
Nel corso della cerimonia, con una breve, significativa prolusione, il console Krumrei  ha ricordato la grande importanza dell’evento sia per il popolo germanico sia per l’Europa unita, nella quale rimangono saldi i rapporti di grande amicizia tra Italia e Germania. La banda ha eseguito gli inni nazionali tedesco, italiano e dell’Unione Europea, cui sono seguiti brani tratti dal repertorio bandistico bavarese e canzoni popolari internazionali.
Trent’anni fa cadde il Muro di Berlino, facendo nascere una Germania nuova, diversa, moderna.
In questa ricorrenza, la Germania si racconta all'Italia in oltre venti città, con oltre 100 eventi: concerti, mostre, spettacoli e incontri, momenti educativi e dedicati alla socialità e all’intrattenimento.
Si apriranno al pubblico gli istituti di cultura e ricerca tedeschi, ma ci saranno anche tante realtà italiane nel campo delle relazioni culturali tra i nostri due Paesi. Conoscendo culture di popoli diversi si superano le barriere tra le persone: abbattiamo i muri costruiti da una certa narrazione politica, economica, sportiva.
Gli eventi organizzati durante e intorno alla Settimana tedesca trasmettono i valori rappresentati dalla caduta del Muro di Berlino: la democrazia e la libertà, la fratellanza e la visione di un futuro comune tra diverse nazioni, tutti valori che oggi sono perfettamente radicati nell’europeismo.
                                        Sinsu Gbir


Foto in alto: Il console generale di Germania Claus Robert Krumrei con Achille Colombo Clerici

Foto in basso: Roberto Jarach e Achille Colombo Clerici

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni