IL BOLLETTINO DELLA PROTEZIONE CIVILE - 2

Delle ore 18:00 di sabato 11 aprile 2020 - Domande e risposte dei giornalisti

D: Rivolta al dott. Villani, ha parlato di tempi brevi per il vaccino. Potrebbe quantificarli?

A Borrelli: le case di cura lamentano carenza di personale dovuta ai contagi, la Protezione Civile può intervenire?

R: Villani: di solito, tra la sperimentazione e il commercio di un vaccino, passano dai 2 ai 3 anni. Ai ritmi con i quali sta andando avanti la sperimentazione in tutto il mondo, ci si arriverà in un lasso di tempo minore. Non può quantificarlo.

Borrelli: la Protezione Civile ne è già al corrente. Le Regioni stanno già provvedendo in tal senso. Una parte degli infermieri arrivati a Bergamo oggi andrà anche nelle case di riposo.

Se dovesse servire si potrà mobilitare il personale medico e infermieristico dell'esercito.

D: Quali indicazioni dare ai genitori che hanno minori a casa?

R: Ci sono delle linee guida sul sito della società di pediatria: https://www.sip.it/

 

D: A quanti lamentano di non riuscire più a tenere i bambini in isolamento, quali indicazioni si possono dare?

R: Prima della riposta, Villani si concede una battuta con Borrelli dicendogli di non essere geloso se fanno più domande a lui.

La risposta è che dipende tutto da come i genitori gestiscono questa emergenza.

Se loro riescono a trovare un approccio sereno all'emergenza e alle restrizioni, anche i più piccoli si comporteranno di conseguenza.

Villani ha poi parole di apprezzamento per come tanti ragazzi stanno affrontando l'emergenza dimostrando una grande maturità.

Conclude dicendo che bambini e ragazzi hanno tutte le risorse per affrontare e superare questo momento di crisi.



Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni