IL BOLLETTINO DELLA PROTEZIONE CIVILE

Delle ore 18:00 di venerdì 10 aprile 2020

La conferenza stampa di questo 10 aprile è stata la più breve di sempre per dare spazio al discorso del premier Conte al paese.

Sono presenti Angelo Borrelli e il dott. Roberto Bernabei, geriatra e membro del comitato tecnico scientifico.

Si comincia dai dati numerici.

Il numero dei positivi è di 98.273, con un incremento di 1.396 casi rispetto a ieri.

Le persone in terapia intensiva sono 3.497 e sono108 in meno rispetto a ieri.

Il totale dei ricoverati è di 28.242 e, anche in questo caso, c'è una decrescita di 157 persone. 

Il 68% degli asintomatici sono in isolamento a casa. Il totale è 66.534.

Le persone decedute oggi sono state 570

Il totale dei guariti è di 30.455 con un aumento di 1.985 persone.

L'unico dato operativo è quello sulle forze in campo che sono 16.419.


La parola passa quindi al dott. Bernabei, confuso da Borrelli con un altra persona a inizio conferenza. Si sofferma sui dati diffusi questa mattina da Silvio Brusaferro dell'ISS:

Ribadisce che nella quasi totalità dei decessi, erano presenti altre patologie nel 63% dei casi.

Quindi conclude con due raccomandazioni:

- per i pazienti con diverse patologie, l'invito è a seguire con scrupolo le terapie assegnate dallo specialista;

- per la gestione della sanità sul territorio, occorrerà investire nel potenziamento di case di riposo, medicina domiciliare, hospice e strutture riabilitative.

Finisce qui la conferenza stampa.

Non c'è spazio per le domande dei giornalisti.

 

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni