L'ODIO DEI VIVI

Gli insulti a Liliana Segre

La procura di Milano e in particolare il pool antiterrorismo ha aperto un fascicolo contro ignoti per gli insulti via web di cui è oggetto Liliana Segre dallo scorso anno. Si tratta di una quantità di messaggi a sfondo antisemita che sfiorano il numero di 200 al giorno. 
Liliana Segre che dal 2018 è anche Senatrice a vita è sopravvissuta alla deportazione ad Auschwitz. Dopo un lungo e doloroso percorso personale ha deciso di rendere testimonianza di quell'orrore rivolgendosi sopratutto ai più giovani con incontri e iniziative. 
Proprio questi ultimi le hanno più volte dimostrato solidarietà e un partecipe interesse. 
A riprova che l'odio c'è e c'è sempre stato ma almeno nel 2019 non convince e non vince.

adv


Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni