MARCIA SENZA BANDIERE PER I MORTI SUL LAVORO

15.30, in Piazza San Babila, venerdì 19 gennaio, questi sono luogo, data e ora che si sono dati i sindacati FIOM GGIL, FIM CISL e UILM per dar vita a una marcia senza bandiere con presidio davanti alla prefettura, chiedendo un incontro al Prefetto di Milano. Quest’azione unanime è dovuta all’incidente alla “Lamina spa”, fabbrica di RHO, in cui per due guasti, la valvola del gas rotta  e l’allarme fuori uso alla base della buca, profonda due metri che contiene il forno per il trattamento dell’acciaio, hanno ucciso tre operai. L’ipotesi è di omicidio colposo plurimo secondo l’inchiesta coordinata dai magistrati Tiziana Siciliano e Gaetano Ruta. L’idea dei sindacati sarebbe quella di spingere per l’organizzazione di una task force dedicata alle ispezioni in azienda, composta da carabinieri dei nuclei specializzati, Asl e Inail e all’estensione del protocollo Expo. Tutta la cittadinanza senza che vengano esibite, bandiere di partito è invitata a dare testimonianza di solidarietà e a promuovere una campagna di informazione sui temi della salute e della sicurezza. A sera la grave notizia del decesso del quarto uomo, un giovane di 19 anni. 

Giusi De Roma

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni