MILANO, MILANO...

Il parere di Massimo Galli dopo la movida sui Navigli

Le immagini di una città virtuosa sono state cancellate in un niente dalla folla lungo i navigli di giovedì 07 maggio. E si riapre la discussione su responsabilità, controlli, varie ed eventuali.

L'allarme più serio, però, lo ha lanciato Massimo Galli, primario di malattie infettive all'ospedale Sacco che, in un'intervista su La Repubblica, ha definito Milano "bomba pronta a esplodere".

Questo scenario è dovuto all'impossibilità, in primis per le persone con sintomi di essere sottoposte a tampone. Il problema, ora, è che quelle stesse persone e i loro famigliari ora girano liberamente in città. Ci si chiede perché non siano state prese in carico da qualcuno per essere curate e monitorate.

Sul "benedetto" monitoraggio del territorio per il quale sono stati spesi fiumi di parole anche nelle conferenze stampa della Protezione Civile, si vede ben poco. Galli, su questo, dice che verso i test detti pungidito per la modalità di esecuzione la è passato addirittura un atteggiamento "forcaiolo" e quindi non se ne è fatto nulla.

Vista la situazione dei contagi in Lombardia ma anche in Piemonte, il rischio di dover chiudere di nuovo tutto, esiste.

È passato il messaggio sbagliato. La gente ha capito che si torna liberi, come prima.

Quello che una pervicace percentuale di persone si ostina a non capire è che il "prima" non esiste più.
Galli ci invita ad aprire gli occhi anche sul compitino di mascherina e igiene.
Sono strumenti di corretta prevenzione ma un virus di questa portata non si vince così.

Sulle prospettive nel breve periodo Galli non fa sconti e conclude:

"Quando il coronavirus gira per conto suo per un po’, tenendosi sotto traccia, è capace di infettare una grande quantità di persone, magari perché cala l’ attenzione sulle misure preventive.

Ci sta niente a fare centinaia di casi in pochi giorni.

E così ricomincia una situazione complicata come quella che abbiamo vissuto".

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni