Milano per il decentramento

Un nuovo Osservatorio sulle municipalità

Dovrà sovraintendere alla prosecuzione del processo di attuazione del decentramento amministrativo, verificandone il livello di esecuzione e proponendo modifiche e integrazioni del Regolamento dei municipi, di individuare nuove funzioni da attribuire alle municipalità, nella prospettiva di un'ulteriore implementazione della loro autonomia.  Sarà questo  il compito del nuovo Osservatorio sulle municipalità . Di esso fanno parte l'assessora con delega al Decentramento Gaia Romani, una rappresentanza dei Presidenti di Municipio composta da Mattia Abdu (Municipio 1), Stefano Bianco (Municipio 7) e Giulia Pelucchi (Municipio 8), e di Consiglieri comunali, Alice Arienta, Samuele Piscina, Natascia Tosoni, il Segretario generale e il Direttore generale, i dirigenti preposti alla gestione del Bilancio comunale, delle Risorse umane e del Decentramento. Il nuovo Osservatorio si affianca a un altro organismo, la Conferenza permanente dei presidenti, che funge da raccordo delle attività dell'Amministrazione comunale centrale e dei municipi e come momento di partecipazione di quest'ultimi all'elaborazione dei principali atti programmatori di competenza del Comune. I due organismi sono funzionali a un percorso già avviato nello scorso mandato che punta a determinare una sempre maggiore responsabilizzazione dei municipi e di conseguenza una valorizzazione dei quartieri nelle scelte dell'Amministrazione centrale. In particolare negli aspetti che si rifanno alla gestione dei problemi del territorio; alle attività di rilevazione e analisi dei bisogni della comunità; alla programmazione, organizzazione e controllo dei servizi erogati; alla relazione con il cittadino per l'informazione sulle attività, sugli interventi e sui servizi; alla consultazione e promozione della partecipazione dei cittadini e delle loro rappresentanze nella definizione dei compiti di indirizzo e programmazione. Secondo l’assessora ai Servizi civici e generali Gaia Romani:  "La costituzione dell'Osservatorio è fondamentale nel disegnare il ruolo e le funzioni dell'Amministrazione nelle sue articolazioni, centrale e municipale. Si tratta di uno strumento essenziale che guiderà il complesso processo di decentramento, già implementato nello scorso mandato. Al via, quindi, un rinnovato ruolo dei municipi come soggetti attivi e protagonisti che, attraverso la valorizzazione delle deleghe, competenze e responsabilità, li porterà a svolgere - ancora più di prima - una funzione di rilevazione dei bisogni della cittadinanza e di indirizzo sul territorio. Una tappa, nuova e importante, di un percorso portato avanti in questi mesi, che ha visto già la convocazione di 11 Conferenze di presidenti, con cui abbiamo condiviso le linee strategiche e attuato un coordinamento tra tutti gli assessori e il livello locale". Con l’Osservatorio il territorio sarà ancora più ascoltato , come spiega l’assessora Romani.
Manuelita Lupo

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni