NESSUNA MERITOCRAZIA SENZA UGUAGLIANZA

Proteste Fgc per i test a professioni sanitarie

Il Fronte della Gioventù Comunista si è mobilitato a Milano contro il numero chiuso in occasione del test di accesso alle professioni sanitarie. La manifestazione al Forum di Assago si è svolta in contemporanea con altre azioni in tutte le principali città d’Italia

«Il numero di posti ridicolo rispetto alle reali necessità del nostro paese è la prova di quello che sosteniamo da anni - ha commentato Riccardo Sala, responsabile FGC di Milano. Questo numero chiuso ha come unica finalità ridurre il numero di specialisti per mettere in crisi la sanità pubblica a vantaggio di quella privata. Si maschera questo intento parlando di meritocrazia, senza tenere conto delle reali differenze, che esistono in partenza. La selezione inizia ben prima tra scuole di serie A e scuole di serie B, tra chi può permettersi corsi privati costosissimi e chi è costretto a lavorare durante l'estate. La nostra non è una sterile protesta, abbiamo in mente una diversa idea di paese; noi lottiamo contro questo numero chiuso per una università accessibile a tutti e un servizio sanitario nazionale pubblico e gratuito».