NONNI AMICI

È organizzato e gestito dalle Associazioni di Volontariato e grazie
alla collaborazione con l'Assessorato Educazione e Istruzione e l'Assessorato alla Sicurezza e Coesione Sociale.

Tale progetto, attivo dal 1999, prevede l'impiego di volontari, individuati e selezionati dalle Associazioni di volontariato Auser, Anteas, Ada, in attività volte a rafforzare i servizi di vigilanza presso le scuole ed è sorretto dall’idea che i volontari senior possano assumere un ruolo propositivo nel momento dell’entrata e dell’uscita da scuola dei bambini, aiutando i genitori e gli alunni delle scuole coinvolte e rendendo questo momento più presidiato e sicuro.
In particolare, i Nonni Amici controllano e agevolano l'attraversamento della strada da parte degli alunni, impedendo loro di attraversare con il semaforo rosso o al sopraggiungere di un veicolo, svolgendo, in sintesi, solo un'attività di protezione e di guida nel confronto degli alunni, fermo restando il ruolo specifico della Polizia Municipale.
In alcune scuole i Nonni condividono, in accordo con genitori e insegnanti, attività scolastiche come per esempio uscite didattiche, orti, feste.
Il progetto inoltre prevede per sei scuole l’iniziativa “A scuola ci andiamo da soli”, che consiste nell'accompagnamento degli alunni da parte dei “Nonni”, lungo un percorso predefinito, verificato e  certificato dalla Polizia Locale.
L'iniziativa “Nonni Amici” coinvolge complessivamente 325 Nonni Amici e riguarda 85 scuole, ubicate omogeneamente su tutto il territorio comunale,  di cui 50 elementari, 30 materne e 5 medie, individuate di concerto tra il Comando di Polizia Locale, il Settore Servizi Scolastici ed Educativi, il Settore Servizi all’Infanzia, le Associazioni di volontariato ADA, ANTEAS, AUSER .

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni