Piano di Atm per Expo

Atm ha già un piano per intensificare i trasporti durante il periodo dell'Expo: più straordinari, solo 15 giorni di ferie durante il semestre dell'Esposizione, turni notturni, il sabato, la domenica e nel mese di agosto.

Per ora si tratta solamente di un'ipotesi, che però è già stata messa per iscritto dall'Azienda trasporti milanesi. 
Atm ha chiesto maggiori sacrifici a macchinisti e tranvieri, potenziando ugualmente il trasporto con un maggiore risparmio. Tutto questo diventa una questione di soldi: la richiesta era di 52 milioni di euro, mentre il Governo ne ha stanziati solamente 35. Chi provvederà a “sborsare” gli altri 17?
I sindacati chiedono a gran voce un accordo tra Atm e Comune che però stenta ad arrivare. Ci sono stati già due incontri tra i delegati di Atm e gli assessori alla Mobilità, Pierfrancesco Maran, e alle Politiche per il lavoro, Cristina Tajani. Maran ha dichiarato che i conti tornano poiché il vuoto di 17 milioni sarà colmato dalla vendita dei biglietti.
Stiamo a vedere cosa succederà: si spera che si trovi un accordo tra Atm e Comune e che i conti tornino, altrimenti ci potrebbe essere il pericolo di un malfunzionamento dei mezzi pubblici proprio durante l'evento più atteso degli ultimi anni.
F.A. 

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni