PROGETTO ACQUA NELLE NOSTRE MANI - II

Educare al risparmio e alla sostenibilità

Nel progetto Acqua nelle nostre mani presentato da Finish lo scorso 25 settembre il FAI ha condotto una ricerca per fotografare il consumo di acqua a livello mondiale e locale, con un focus sull'Italia. Il risultato desta preoccupazione perché a fronte di una ricchezza di acqua dovuto alla conformazione del nostro territorio e del terreno, la distribuzione e l'intensità dei fenomeni meteorologici risente dei danni da cambiamento climatico.
Nel 2017 ben 11 regioni hanno richiesto lo stato di calamità per danni all'agricoltura e all'allevamento mentre per i primi mesi del 2019 è già stata segnalata l'assenza di pioggia.
A questi dati si associa quello sul consumo idrico pro-capite che in Italia è di 220litri/persona contro i 165 della media europea.
A proposito di questo progetto, Daniele Meregalli, responsabile ambiente FAI ha detto:
"[...] la salvaguardia del patrimonio idrico italiano è tra i nostri primari obiettivi. Il FAI si è infatti prefissato un traguardo ambizioso: ridurre del 20% in 10 anni i consumi di acqua all’interno dei suoi beni. Non posso ancora svelarvi di più, ma vi anticipo che questo è solo l’inizio di una collaborazione duratura e di valore che abbiamo intrapreso assieme a Finish”.

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni