RIAPRE L'IDROSCALO

Appuntamento in sicurezza, per giovedì 7 maggio

Il mare dei milanesi, l'Idroscalo riapre al pubblico giovedì 7 maggio all'insegna della gradualità e del rispetto delle norme sanitarie che siamo chiamati a rispettare.

Lo si coglie molto bene dalle parole di Marco Francioso, presidente de''Istituzione Idroscalo:

"L'obiettivo è consentire ai cittadini, ormai chiusi in casa da molti giorni, di trovare sollievo in questo parco pubblico, in massima sicurezza. La responsabilità individuale assunta da ogni frequentatore è chiaramente l'indispensabile garanzia del successo di questo piano di riapertura che, se pur studiato nei dettagli, presenta i normali imprevisti di una situazione inedita".

In questa prima fase riaprirà solo l'area compresa tra la testata Nord e la zona Sud dove è presente l’attuale sede del Comitato di Coordinamento delle Organizzazioni di Volontariato di Protezione Civile (CCV).

Vediamo nel dettaglio come si declina questa gradualità:

·       Il Parco aprirà dalle ore 7:30 alle ore 21:00 per distribuire meglio le presenze;

·       L'accesso al Parco avverrà da un unico ingresso pedonale e ciclabile, il 3 Riviera Est;

·       La mascherina è obbligatoria, tranne che per i bambini sotto i 6 anni.

Verrà fornita all'ingresso a chi ne fosse sprovvisto;

·       Sempre all'ingresso sono previsti la misurazione della temperatura, il controllo del numero di accessi e la consegna di un foglio con le norme di comportamento da seguire;

·       Le attività previste sono quella motoria con bici ed eventuale animale domestico, skateboard e monopattini elettrici nel rispetto del distanziamento di 2 metri,

·       Tutti i mezzi dovranno circolare a velocità moderata (max 10 km/h), nel rispetto dei pedoni, e transitare sui percorsi tracciati. Per i parcheggi ci sono apposite rastrelliere;

·       L'accesso all'area cani è consentito con distanziamento tra persone di almeno 1 metro;

·       Sono aperti i servizi igienici che saranno sanificati almeno due volte al giorno e dotati di disinfettante per mani;

·       Le attività delle società sportive, solo quelle individuali, verranno svolte secondo le regole prescritte da ogni Federazione per gli sport professionistici;

·       È ammessa la pesca da riva nelle zone consentite e con distanziamento di almeno 2 metri per persona;


NON sono consentiti:

§  L’attività ludica e ricreativa, compreso l'uso della spiaggia;

§  L’accesso in acqua;

La direzione si riserva di modificare queste disposizioni in caso di nuove indicazioni ministeriali o del mancato rispetto delle regole appena elencate.



Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni