RISORSE PON METRO PER IL RECUPERO DI 81 CASE POPOLARI SFITTE

Saranno affisse delle targhe per segnalare gli stabili interessati dalle riqualificazioni

Case popolari recuperate con i fondi Pon Metro: verranno affisse lunedì 4 giugno le ultime targhe sulle facciate degli stabili in cui sono presenti alloggi ristrutturati con risorse del Piano europeo dedicato alle città metropolitane, in aggiunta a quelle comunali che finanziano il Piano sfitti con oltre cento milioni.

Arriva così a compimento il progetto che, con un contributo Pon Città metropolitane 2014-2020 di 2,148 milioni, ha visto il recupero di 81 alloggi, variamente distribuiti in città e già tutti riassegnati a nuclei familiari che ne hanno diritto. Per segnalare la fonte di finanziamento, lunedì prossimo verranno affisse le ultime sei targhe sulle mura frontali di altrettanti edifici, tutti in zona Niguarda e per la precisione tra le vie Hermada (recuperati due alloggi), Asturie (29 alloggi in due civici), De Pretis (14 alloggi), Del Tamigi (3 alloggi) e Demonte (1 alloggio).

La prima tranche di targhe era stata installata il 24 maggio sulle facciate di diversi civici di via Palmanova, mentre lunedì scorso è stata la volta della zona di Quarto Oggiaro, tra le vie Amoretti, Arsia, Boccioni, Capuana, Di Lorenzo, Satta e Zoagli.

Prosegue intanto la realizzazione dell’ampio programma di recupero di alloggi sfitti deciso dall’Amministrazione, che prevede 3mila riqualificazioni in tre anni: dall’aprile scorso a oggi, ovvero dall’entrata in funzione del ContaCase, il counter visibile sul sito del Comune di Milano, le case recuperate sono 92.


Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni