SULLA DARSENA LA ‘BARCA-SPAZZINO’

Venerdì 7 agosto è arrivata in Darsena la prima ‘barca-spazzino’ studiata appositamente per mantenere costantemente puliti il porto di Milano e il Naviglio Grande.

Realizzata dal Consorzio Est Ticino Villoresi grazie a un accordo con il Comune di Milano, la barca è stata voluta per recuperare i rifiuti galleggianti e per tagliare la vegetazione acquatica in Darsena.  
Lunga 13 metri (con scafo di 8 metri) e larga m. 3,5, con un pescaggio di circa cm. 70, questa nuova imbarcazione monta tre barre falcianti, una orizzontale e due verticali, per il taglio delle erbe palustri.  
Ogni giorno, a partire dal mattino presto, la ‘barca-spazzino’ si muoverà tra la Darsena e il Naviglio Grande, per poi fermarsi nel porto durante la notte. 

Caratteristiche tecniche della barca:
- nastro di carico: largo 2 metri, con una barra falciante orizzontale e due verticali
- nastro di stoccaggio: largo 2 metri e lungo 4 (capacità di stoccaggio 8 mc)
- elica trasversale di prua, per facilitare le manovre di accostamento 

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni