TRASPORTI: BILANCIO E RIPARTENZA

Alcune certezze e qualche novità in vista della riapertura di negozi e servizi

Le prime due settimane successive al confinamento di aprile hanno registrato dati curiosi sul fromte della mobilità.
Il primo riguarda l'utilizzo della metropolitana.
Ha viaggiato solo il 15% del totale passeggeri del periodo precedente l'emergenza.
vero è che le attività in ripresa erano poche ma ha giocato un ruolo importante la paura.
Sono cresciute più in fretta, e quasi ce lo si aspettava, le automobili registrate nelle aree a circolazione limitata B e C.
Il rumore del traffico è stato il primo suono nelle città deserte. Incrementi significativi, anche se ancora con il segno meno, si sono registrati nel noleggio delle biciclette e dei monopattini elettrici.
Complici, forse, le iniziative del Comune per la creazione di nuove piste ciclabili.
Come si prepara la città alla riapertura dei negozi da lunedì 18 maggio?
L'assessore alla mobilità Marco Granelli ha dichiarato che il trasporto pubblico è sicuro se si utilizzano tutte le precauzioni ovvero guanti, mascherina e distanza.
La stessa Atm, in 36 stazioni delle diverse linee di metropolitana, ha predisposto un blocco dei tornelli prima che a bordo dei treni si arrivi all'assembramento.
Per chi fosse privo dei dispositivi di sicurezza, nei distributori di bevande presenti nelle stazioni si possono acquistare kit al prezzo di 3 euro.
Da vedere se la paura di fondo che ha frenato l'utilizzo del trasporto pubblico fino a oggi sarà una realtà anche da domani.
Anche Trenord si sta preparando allo stesso modo. Oltre al ripristino dell'orario invernale per aumentare le corse di treni sono già stati predisposti più treni convogli per un totale di 1.540.
Valgono le stesse cautele del trasporto in città.
Non ci si aspettano grandi volumi di passeggeri dato che su un campione di 500 aziende interpellate da Trenord la maggior manterrà i dipendenti in smart working.
Laddove non fosse possibile le aziende hanno già intenzione di applicare ingressi e uscite flessibili per uscire dal vecchio schema dell'orario di punta.
In città, da ultimo, via libera all'aumento della flotta di monopattini.
Ai 2.250 in circolazione se ne aggiungeranno altri 3.500.
Il Comune ha infatti selezionato altre cinque società concessionarie e autorizzato la distribuzione dei loro mezzi.


Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni