ACCADDE IL 31 OTTOBRE

31 ottobre 2002 Terremoto del Molise. Una potente scossa di magnitudo 5.4 della Scala Richter, alle ore 11,32, provoca il crollo della scuola elementare di San Giuliano di Puglia uccidendo 27 bambini e una maestra; altre due donne, residenti nello stesso paese, restano uccise dalle macerie delle proprie abitazioni

San Giuliano di Puglia è un comune italiano di 1 014 abitanti della provincia di Campobasso, in Molise. Il borgo ha origini medievali, e sorge su un antico colle abitato dei Sanniti. Nel IX secolo risulta costruita una abbazia dedicata a Sant'Elena. Nel XII secolo San Giuliano è incluso nel Contado del Molise.

Nel 1490 il paese è devastato da un terremoto che lascia illesa soltanto la chiesa parrocchiale. Nuovamente nel 2002 un terremoto danneggia il centro e provoca il crollo di una scuola elementare, causando la morte di 27 bambini e di un'insegnante. I bimbi più piccoli che persero la vita erano nati nel 1996. Durante le prime fasi del terremoto del Molise fu costruito a circa un chilometro di distanza dall'abitato, nel sito del campo sportivo (dove erano state montate le tende e poi messe le roulotte per l'emergenza), il villaggio temporaneo di casette in legno per ospitare gli sfollati del paese con: scuola, uffici comunali, caserma e negozi; il villaggio è stato a mano a mano "abbandonato" negli anni mentre proseguiva la ricostruzione dell'abitato "principale". Il villaggio è del tutto disabitato. A un centinaio di metri fu realizzata una discarica provvisoria per i calcinacci del paese che si accumulavano durante la demolizione delle abitazioni danneggiate; dopo lo smantellamento della discarica, è stata costruita sul medesimo sito una centrale a pannelli solari. A pochi metri dalla centrale era stato costruito un eliporto per l'emergenza terremoto, attualmente inutilizzato.


Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni