ADDIO A ERMANNO OLMI

Si è spento ad Asiago il regista Ermanno Olmi. Aveva 86 anni, era nato il 24 luglio 1931 a Bergamo. Regista autodidatta, pioniere nel campo del documentario, creatore di un linguaggio personale e fuori da ogni schema fin da opere come ”Il tempo si e’ fermato”, ”I recuperanti” e la ”Circostanza”, "Il posto" sperimentatore incessante ha portato al cinema il dialetto come lingua (”L’albero degli zoccoli”) (La leggenda del santo bevitore) e i grandi miti della tradizione cristiana (”Camminacammina”).

Ragazzo della Bovisa è un romanzo di Ermanno Olmi, edito per la prima volta nel 1986 dalla casa editrice Camunia di Raffaele Crovi. In seguito è stato ristampato nel 2006 presso la casa editrice Mondadori, collana " Piccola Biblioteca Oscar". L'autore scrisse questo romanzo tra il 1983 e il 1987, negli anni in cui la malattia di cui soffriva lo costrinse ad allontanarsi dall'attività cinematografica, rinunciando a un lungometraggio sulla Milano degli anni della guerra, concepito a partire dai propri ricordi d'infanzia e di adolescenza. «Ormai quella storia apparteneva alla pagina» e, nel 1987, quando Ermanno Olmi guarisce della malattia, pensa di non far diventare questo romanzo un film.

 


Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni