GRANDART 2019

Preziosi eventi collaterali

La terza edizione della fiera d'arte milanese GrandArt 2019 che si svolgerà presso The Mall in Porta Nuova dal 4 al 6 ottobre ospiterà anche due eventi "collaterali".
Il primo è un omaggio al pittore Domenico Gnoli, una figura di primo piano nel panorama artistico del secondo dopoguerra di cui si è scelto di esporre l'opera Garçon realizzata nel 1963.
Il motivo lo spiega bene il direttore artistico della fiera Angelo Crespi: “Nato negli anni Trenta, morto giovane, Gnoli ha prodotto nella temperie delle seconde avanguardie, senza per questo aderire alle stravaganze del concettuale. Educato alla classicità, Gnoli è la massima espressione della pittura italiana nel Dopoguerra. Raffinato e colto, è riuscito a essere contemporaneo fidandosi di mezzi di espressione antichi, e non ha mai rinunciato a quella dimensione estetica dell’arte visiva che ritengo necessaria per produrre grande arte nel senso vero del termine
La seconda iniziativa è la mostra Ex-voto - per arte ricevuta che racconta del progetto che ha coinvolto circa 200 artisti nella creazione di una piccola opera di 13x18 cm. 
Crespi spiega: "La forma dell’ex voto, che nella storia è stata la rappresentazione di un legame religioso o magico con il divino permette all’artista contemporaneo di dimostrare la dedizione alla propria musa o al proprio demone, di fatto al proprio talento. In definitiva, di manifestare la propria vocazione che si esprime in un fare; e da qui la formula rivista Ex Voto - per arte ricevuta”.
Il programma completo della manifestazione è disponibile sul sito https://www.grandartmilano.it/
Inaugurazione il 3 ottobre dalle 18:00 alle 21:00; apertura al pubblico dal 4 al 6 ottobre con orario 11:00 - 20:00. 
Ingresso 8€.

Antonella Di Vincenzo

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni