GRANDART 2019

Preziosi eventi collaterali

La terza edizione della fiera d'arte milanese GrandArt 2019 che si svolgerà presso The Mall in Porta Nuova dal 4 al 6 ottobre ospiterà anche due eventi "collaterali".
Il primo è un omaggio al pittore Domenico Gnoli, una figura di primo piano nel panorama artistico del secondo dopoguerra di cui si è scelto di esporre l'opera Garçon realizzata nel 1963.
Il motivo lo spiega bene il direttore artistico della fiera Angelo Crespi: “Nato negli anni Trenta, morto giovane, Gnoli ha prodotto nella temperie delle seconde avanguardie, senza per questo aderire alle stravaganze del concettuale. Educato alla classicità, Gnoli è la massima espressione della pittura italiana nel Dopoguerra. Raffinato e colto, è riuscito a essere contemporaneo fidandosi di mezzi di espressione antichi, e non ha mai rinunciato a quella dimensione estetica dell’arte visiva che ritengo necessaria per produrre grande arte nel senso vero del termine
La seconda iniziativa è la mostra Ex-voto - per arte ricevuta che racconta del progetto che ha coinvolto circa 200 artisti nella creazione di una piccola opera di 13x18 cm. 
Crespi spiega: "La forma dell’ex voto, che nella storia è stata la rappresentazione di un legame religioso o magico con il divino permette all’artista contemporaneo di dimostrare la dedizione alla propria musa o al proprio demone, di fatto al proprio talento. In definitiva, di manifestare la propria vocazione che si esprime in un fare; e da qui la formula rivista Ex Voto - per arte ricevuta”.
Il programma completo della manifestazione è disponibile sul sito https://www.grandartmilano.it/
Inaugurazione il 3 ottobre dalle 18:00 alle 21:00; apertura al pubblico dal 4 al 6 ottobre con orario 11:00 - 20:00. 
Ingresso 8€.

Antonella Di Vincenzo

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni