Da Chiamamilano

PIERO DELLA FRANCESCA A PALAZZO MARINO.
Fino all'8 gennaio la Madonna della Misericordia, capolavoro della pittura rinascimentale, è ospite in Sala Alessi.

Un'opera celebre, che è uno dei capisaldi del Rinascimento italiano ed è anche la prima opera documentata di Piero della Francesca.  E' lo scomparto centrale del polittico della Misericordia, realizzato dall'artista tra il 1445 e il 1462 per la Confraternita della Misericordia di Sansepolcro che glielo commissionò specificando che l'opera doveva essere terminata in tre anni e che doveva essere esclusivamente di sua mano. Di anni ce ne vollero 15, e fu occlusa con l'aiuto di un collaboratore da molti indicato come il miniaturista Giuliano Amidei. Il polittico è stato restaurato da poco, e ricostruito nel Museo Civico di Sansepolcro nel suo assetto originario (fu smembrato nel XVII secolo). La Madonna della Misericordia, che misura 168x91 cm, è al centro, e raffigura una maestosa madonna che su uno sfondo di sfavillante oro accoglie sotto il mantello uomini e donne inginocchiati in preghiera.
Un'opera preziosa che sarà possibile vedere a Milano, gratis, da oggi fino all'8 gennaio: anche quest’anno il Comune di Milano rinnova il tradizionale appuntamento con la grande arte, ospitando l'opera nello straordinario allestimento dello studio Migliore+Servetto Architects. In quest’anno dedicato dal Santo Padre alla Misericordia – ha detto il sindaco di Milano Giuseppe Sala – Milano ospita la ‘Madonna della Misericordia’ di Piero della Francesca, un’occasione per tutti i milanesi di godere di un meraviglioso dipinto e anche di avviare una riflessione che ci avvicina alla visita di Papa Francesco a Milano del prossimo 25 marzo. La presenza a Palazzo Marino della prima opera di Piero della Francesca permetterà ai milanesi di seguire un percorso ideale sulle tracce del Maestro che, passando per le Gallerie d’Italia di Intesa Sanpaolo e il Poldi Pezzoli, li porterà a Brera, dove è custodito un altro grande capolavoro dell’artista. Questa opportunità nasce dalla collaborazione con Sansepolcro, la patria di Piero della Francesca, che presta a Milano l’opera prima del Maestro e che ospiterà dal 7 febbraio l'opera ‘Ragazzo morso da un ramarro’ del Caravaggio. Un altro episodio, dopo la collaborazione con Fermo dello scorso anno, per affermare l’importanza della collaborazione tra i territori italiani per valorizzare il nostro inestimabile patrimonio artistico.
Durante il periodo dell’esposizione della “Madonna della Misericordia”, infatti, milanesi e turisti avranno l’opportunità di ammirare anche la celeberrima “Sacra Conversazione”, esposta nella Pinacoteca di Brera. Si tratta delle due testimonianze fondamentali ed estreme della rivoluzionaria e modernissima ricerca artistica del Maestro, fondata sulla costruzione geometrica e prospettica dello spazio. E come accennato dal Sindaco il percorso continua al Museo Poldi Pezzoli, in via Manzoni, che conserva una delle quattro tavole dello splendido Polittico Agostiniano realizzato dall’artista a Sansepolcro tra il 1454 ed il 1469: quella che raffigura “San Nicola da Tolentino”.
Una convenzione ad hoc stipulata con la Pinacoteca di Brera e il Museo Poldi Pezzoli consentirà a tutti i visitatori della mostra “Piero della Francesca. La Madonna della Misericordia” la possibilità di ammirare il “San Nicola da Tolentino” e “La Pala di Brera” con ingresso ridotto (7 euro anziché 10). Si finisce poi idealmente lungo un filo conduttore che dal Rinascimento giunge fino al Secolo dei Lumi, alla mostra “Bellotto e Canaletto. Lo stupore e la luce”, aperta fino al 5 marzo 2017 alle Gallerie d’Italia di Intesa San Paolo, nella stessa Piazza Scala.
Un'occasione imprendibile per ammirare il capolavoro di Piero della Francesca, il cui autoritratto peraltro secondo molti è nascosto nella figura, posta tra gli oranti di destra, dal volto quasi frontale rivolto verso l’alto.

Curata da Andrea Di Lorenzo, la mostra di Piero della Francesca a Palazzo Marino è promossa dal Comune di Milano e da Palazzo Reale, realizzata in collaborazione con la città di Sansepolcro, grazie al supporto di Intesa Sanpaolo e della propria sede museale milanese le Gallerie d’Italia e con il sostegno di Rinascente e l’organizzazione di Civita; sarà corredata da un catalogo scientifico a carattere divulgativo edito da Skira e da un allestimento, curato dallo studio Migliore+Servetto Architects, che valorizzerà il significato profondo ed emblematico della “Madonna della Misericordia".

Ingresso libero

Orari di apertura al pubblico
Tutti i giorni dalle ore 9.30 alle ore 20.00
(ultimo ingresso alle ore 19.30)
Giovedì dalle ore 9.30 alle ore 22.30
(ultimo ingresso alle ore 22.00)
Chiusure anticipate
7 dicembre chiusura ore 12.00 (ultimo ingresso alle ore 11.30)
24 e 31 dicembre 2016 chiusura ore 18.00
(ultimo ingresso alle ore 17.30)

Festività
8 e 25 dicembre, 1 e 6 gennaio aperti dalle ore 9.30 alle ore 20.00 (ultimo ingresso alle ore 19.30)

Info mostra
Tel. 800.167.619
www.comune.milano.it
mostrapierodellafrancesca@civita.it
(Dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 18.00, sabato dalle 9.00 alle 12.00)
Prenotazioni possibili solo per le scuole.

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni