Food and Wine vale oltre il 17% del Prodotto interno loro del nostro paese

Volano di sviluppo per l’intero sistema Italia

Il settore del “cibo e del vino”, che da solo vale il 17% del Prodotto interno lordo italiano, sempre di più sarà volano di sviluppo per l’intero Sistema-Italia ed è uno dei 5 pilastri del nostro paese insieme ad Arredo design, automazione industriale, abbigliamento moda, accoglienza turismo.
Se tra le industrie del “Made in Italy”, il Food & Wine è tra le più rinomate al mondo, il comparto dell’accoglienza, ambito nel quale l’Italia eccelle sotto innumerevoli punti di vista, a partire dal primato delle sue bellezze artistiche, lo affianca. Questo straordinario binomio diventa ulteriormente significativo se si prendono in considerazione i tre pilastri su cui l’Italia ha costruito il suo posizionamento competitivo nel tempo, vale a dire: (i) qualità dei prodotti (ii) dinamismo delle piccole imprese (iii) peculiarità dei territori (iiii) la cultura e l’arte.
L’Italia vanta anche ulteriori primati che riescono a spiegare l’enorme successo del suo comparto Food & Wine. Infatti, nel Bel Paese, sono presenti oltre 57.500 specie animali e ben 12.000 specie vegetali, tanto da rendere l’Italia il più ricco habitat naturalistico d’Europa, nonché il primo produttore al mondo di prodotti tipici di qualità e di nicchia.
Potenzialità che, ad esempio, un’area rinomata in tutto il mondo, ben rappresenta: Il Chianti. Questo piccolo territorio – da solo – conta ben 4.671 prodotti tipici ed oltre 521 vini certificati.
L’Italia, però, vanta anche il primato di essere il primo Paese al mondo per numero di DOP, IGP, STG con 825 prodotti Food & Wine censiti su 3.020 in totale nel mondo ed è il primo Paese al mondo per produzione di vino e il primo per varietà di vite da vino di cui ne sono attualmente registrate 545.
Inoltre, il settore Food & Wine si è dimostrato il più resiliente alla crisi Covid-19 tra tutti i settori della manifattura italiana, con una riduzione del valore aggiunto pari a 1,8% nel 2020, rispetto al -8,9% del totale dell’economia italiana.
Questi dati emergono da una ricerca svolta da I-aer, Institute of Applied Economic Research su un campione di 541 PMI operanti nel settore Food & Wine in cui operano più di un milione di imprese iscritte alle Camere di Commercio, che danno impiego a oltre due milioni di addetti, generando un giro d’affari di 478 miliardi di euro all'anno. Fra l'altro, il Food & Beverage comprende settori fortemente export oriented, grazie all’apprezzamento del Made in Italy nel mondo.

Carlotta Novelli

 

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni